Guide All'Acquisto

Miglior Robot Aspirapolvere 2018

In questo articolo parliamo di un elettrodomestico veramente eccezionale, mi riferisco agli innovativi robot aspirapolvere.

Per l’anno 2018 questi prodotti hanno fatto passi da gigante in termini tecnologici, basta pensare l’autonomia delle batterie, la capacità pulente e l’intelligenza autonoma di riconoscimento delle zone della casa e degli ostacoli, con la capacità di pulire veramente in modo ottimale la casa, con sensori che individuano le zone dei pavimenti più sporche ed effettuano maggiori passate in quei punti. Tutto questo ci permette di uscire di casa per poi tornare trovando tutti i pavimenti belli puliti.

Prodotti ConsigliatiAutonomiaPotenzaCapacitàPrezzo 
iRobot Roomba 96675 minuti35 W0,6 L€€€€€ Vedi Offerta su Amazon.it
iRobot Roomba 96075 minuti30 W0,6 L€€€€€ Vedi Offerta su Amazon.it
iRobot Roomba 65060 minuti33 W0,5 L€€€ Vedi Offerta su Amazon.it
Neato Botvac D5 D502120 minuti61 W0,7 L€€€€ Vedi Offerta su Amazon.it
Neato Botvac D8590 minuti43 W0,7 L€€€€ Vedi Offerta su Amazon.it
ILife A4s120 minuti22 W0,6 L Vedi Offerta su Amazon.it
ILife A6160 minuti22 W0,6 L€€ Vedi Offerta su Amazon.it

L’intero processo di pulizia, con i nuovi modelli, è gestibile tramite la connessione Wi-Fi di cui sono dotati e grazie a questo è possibile il controllo da remoto tramite smartphone o tablet, programmando anche le attività di pulizia da svolgere. C’è stato anche un netto miglioramento nella semplificazione della manutenzione di questi dispositivi, infatti ora sono nettamente più facili da mantenere in perfetto ordine garantendo una lunga durata all’apparecchio.

Questo è permesso dal fatto che i nuovi modelli sono costruiti con delle strutture modulari, ovvero si può intervenire direttamente sul pezzo rotto/consumato e sostituire soltanto quello senza dover cambiare, come succedeva in passato, magari un intero blocco che aveva solo un componente rotto. Per garantire ciò le case produttrici offrono al cliente tutti i pezzi di ricambio e le istruzioni adeguate per identificare, ordinare e montare il pezzo, mantenendo sempre in perfetta efficienza il robot aspirapolvere.

Fatto il discorso della manutenzione periodica, con il cambio dei pezzi che si consumano come ad esempio le spazzole, i filtri, le batterie… ora vi descriverò come si comporta il robot nell’uso di tutti i giorni. La prima cosa da dire è che durante i periodi di funzionamento il robot aspirapolvere non ha bisogno di nessuna particolare attenzione, praticamente fa tutto da solo. Infatti dopo aver fatto le operazioni preliminari di montaggio dell’apparecchio con il posizionamento nel posto più adeguato della base e la mappatura della casa, il robot partirà autonomamente dalla sua base (ovviamente in base alla programmazione che gli è stata data dall’utente) inizierà a pulire i pavimenti e tornerà a “casa” solo quando avrà finito le sue operazioni di pulitura stabilite, o se si scaricherà la batteria; una volta ricaricata la batteria riprenderà da dove aveva interrotto. Questi “aspirapolvere” non possiedono il classico sacchetto, ma utilizzano un efficiente scompartimento rigido, che va svuotato quando un led apposito indicherà che ha raggiunto la massima capienza.

Come capacità pulente vi assicuro che eseguono veramente un ottimo lavoro. Grazie a i vari sensori di cui sono dotati (sia a infrarossi che ad ultrasuoni), come quelli di avvicinamento e alle telecamere riescono a pulire perfettamente la stanza senza lasciare nemmeno un punto in cui non sono passati, evitano i mobili e anche di cadere dai gradini, garantendo una pulizia dettagliata anche degli angoli più ostici grazie alla loro forma e alle spazzole laterali che riescono ad arrivarvi tranquillamente. Alcuni modelli sono pure in grado di riconoscere il tipo di pavimento su cui stanno lavorando e settare di conseguenza la modalità di pulizia più consona.

Le uniche accortezze che a mio avviso bisogna tenere da conto sono:

  • Il posizionamento della base di ricarica del robot che deve stare in un posto che non sia di intralcio a nessuno e che non rischi di essere calpestato, considerando che il robot quando è in stand-by è fermo li e quindi occupa spazio sul pavimento. Il fatto che la linea Wi-Fi raggiunga la base, altrimenti il dispositivo perde le sue funzionalità “Smart”.
  • Controllare periodicamente se ci sono aggiornamenti firmware così facendo avrete sempre il prodotto con tutte le ultime funzionalità.

Un’ultima cosa che consiglio è di far cominciare le attività di pulizia quando non c’è nessuno in casa. Questo perché in tal modo il robot riuscirà a lavorare meglio e soprattutto non dovendo schivare eventuali persone potrà anche a pulire in modo più preciso ed efficace il pavimento senza saltare neanche un punto. Oltre al fatto che magari se aveste ospiti per casa oppure qualcuno avesse bisogno di totale silenzio, il ronzio dell’aspirapolvere potrebbe dare fastidio.

Premesse obbligatorie da fare: non pulisce qualsiasi cosa, se il pavimento ha delle macchie di sporco ostinato, rimarranno lì, bisognerà lavare il pavimento alla classica maniera, se incontra dello sporco troppo voluminoso non riuscirà a rimuoverlo perché le bocchette di aspirazione hanno una grandezza massima.

Bene, adesso vi elencherò vari modelli di robot aspirapolvere che secondo me sono molto validi e fanno parte delle novità del 2018 per questo settore.

Partiamo con un paio di modelli iRobot, la più famosa e venduta marca nel settore.

 

Robot Aspirapolvere iRobot – Scelta per il 2018

 

iRobot Roomba 966

In casa iRobot questo modello è una delle ultime novità e posso dire quasi con certezza che si tratti del miglior robot aspirapolvere disponibile per il 2018.

Possiede tutte le ultimissime tecnologie del settore. Dotato di tecnologia Dirt Detect Series la quale gli permette di individuare tutte le aree più sporche presenti sul pavimento e concentrarsi su quelle finché il risultato non rientrerà nei suoi standard minimi.

Genera una potenza aspirante (35 W) che è quasi cinque volte superiore rispetto alla generazione precedente. Ha la possibilità di iniziare a pulire anche solo premendo il tasto Clean, il quale attiverà la funzione di pulizia immediata che grazie al sistema di navigazione iAdapt 2.0 e Visual Localization pulirà i pavimenti muovendosi utilizzando i sensori visivi. La durata della batteria è di circa 75 minuti, con ritorno alla base per ricaricarsi e ripresa della pulizia in automatico in caso la batteria non dovesse durare per tutto il periodo dell’attività prestabilita. Questo modello è Smart quindi consente il collegamento tramite Wi-Fi, può essere controllato tramite l’app dedicata iRobot Home (sia per Apple che per Android) e ci è permesso programmare e controllare tutte le attività del robot da remoto. Il serbatoio contiene all’incirca 0,6 Litri.

 

Purtroppo questo prodotto essendo una novità non sempre è disponibile in tutti i negozi, per cui vi segnalo il suo predecessore, che è eccezionale come quello descritto sopra e praticamente ha quasi le stesse caratteristiche:

iRobot Roomba 960

 

Altro modello in casa iRobot che vi consiglio di prendere in considerazione è:

iRobot Roomba 615

La marca iRobot ormai è una garanzia per questo tipo di prodotto. Questo modello ha caratteristiche inferiori al modello sopra citato essendo anche meno recente, però dalla sua parte ha il fattore prezzo che è sicuramente più contenuto senza però rinunciare alla qualità e all’efficienza. Grazie alla tecnologia Wall Following segue in modo preciso tutte le superfici laterali pulendole perfettamente e senza lasciare neanche un briciolo di polvere ai piedi dei mobili e dei muri. Anche questo robot è dotato di tasto Clean per la pulizia immediata, è molto semplice da usare e la batteria ha una durata di circa 60 minuti. Tranquilli non sono pochi, se non dovesse bastare per portare a termine tutta la programmazione il robot torna alla sua base, si ricarica e poi riparte riprendendo da dove aveva lasciato. Conta sul sistema AeroVac PET che garantisce la massima efficienza del potente motore (30 W) unito a un filtro intelligente che blocca le particelle di polvere più piccole per far sì che non si disperdano nell’ambiente nel momento dello svuotamento del contenitore della polvere. Questo modello è perfetto per chi ama e ha animali domestici in giro per casa ma odia i peli sul pavimento e vorrebbe sempre tenere la casa pulita da questi ultimi, il tutto grazie alle spazzole centrali controrotanti e anti groviglio.

 

 

iRobot Roomba 650

Molto simile come caratteristiche e tecnologie/sensori al modello 615 ma superiore poiché dotato di qualcosa in più. Per il 650 è stato adottato un motore più potente (33 W) e la tecnologia Dirt Detect per individuare le zone più sporchi del pavimento e agire di conseguenza. Ha la tecnologia Anti-Tangle che gli permette di districarsi dalle frange dei tappeti in caso ci passasse sopra e si aggrovigliassero.

 

 

iRobot Roomba 895

La serie 800 ci offre un buon compromesso tra prezzo e funzionalità, pur non essendo al livello delle funzionalità della 900. Roomba 895 possiede la caratteristica di poter essere comandato tramite app per smartphone, grazie alla quale possiamo impostare e gestire ogni sua attività e ricevere notifiche sugli interventi di pulizia o sostituzione filtro e spazzole.

Come altri modelli delle altre serie possiede la tecnologia Virtual Wall per creare muri virtuali nelle zone in cui non vogliamo che il robot si diriga a pulire, abbinata ai sensori Dirt Detect e iAdapt che gli consentono di capire il tipo di sporco presente sulla superficie e adattare la tecnica di pulizia da scegliere tra quelle disponibili.

La batteria ha una durata di circa 60 minuti.

 

Una marca alternativa secondo me altrettanto valida ad iRobot è la Neato.

 

Robot Aspirapolvere Neato

Tra i vari modelli vi consiglio i seguenti (l’unica cosa che non mi piace di Neato è l’identificazione dei modelli, per capire quale sia più o meno nuovo rispetto a un altro bisogna quasi fare un corso):

Neato BOTVAC D5+ CONNECTED D503

Modello molto interessante. Garantisce la pulizia migliore per ogni tipo di pavimento grazie al suo riconoscimento automatico di superficie. Ha la capacità di giungere a pulire fino ad una distanza di 14 millimetri dalle superfici laterali e utilizza la tecnologia Laser Smart per il sistema di navigazione. Mantiene un occhio di riguardo per la polvere riuscendo a bloccare le particelle fino alla grandezza di 0,3 micron. Utilizza la tecnologia Spin Flow per individuare le zone che hanno necessità di maggior pulizia e ha un motore molto potente (61 W). Tramite la connessione Wi-Fi garantisce il controllo completo da remoto grazie all’app dedicata Neato.

L’autonomia è di circa 2 ore (grande risultato vista la potenza del motore) e un serbatoio tra i più grandi (0,7 Litri)

Purtroppo questo modello è molto recente e si potrebbero avere difficolta a reperirlo, quindi vi propongo la versione precedente ma comunque ottima, e cioè

Neato D5 Connected D502

 

 

Neato Robotics 945-0174 Botvac D85

Molto simile alla concorrenza, adotta la tecnologia Laser Smart per scannerizzare tutta la pianta delle varie stanze che compongono la casa, e infine orientarsi ed eseguire la pulizia mediante il percorso più congeniale. La tecnologia SpinFlow Power Clean con la potenza del motore e la spazzola con tecnologia Spiral blade garantisce un’ottima pulizia e il massimo risultato, unendo il tutto a un filtro di dimensioni maggiorate per garantire il massimo contenimento della polvere e degli allergeni. Possiede spazzole laterali per la pulizia anche degli angoli più irraggiungibili e la forma a D che garantisce il design adeguato per riuscire a raggiungere nel modo migliore ogni zona. Anche in casa Neato troviamo la tecnologia di autoricarica, che garantisce che la programmazione venga portata sempre a termine, andando a ricaricarsi alla base per poi riprendere la pulizia dove aveva precedentemente interrotto.

 

Robot Aspirapolvere ILIFE

Altro marchio che secondo me ha un buon rapporto qualità/prezzo è ILIFE. Qua di seguito vi metto due modelli che secondo me sono da considerare:

 

ILIFE A4s

Anche per questa marca troviamo tecnologie molto simili. Le spazzole sono di tipo a spirale per garantire una perfetta pulizia anche su moquette e grazie alle spazzole laterali la pulizia contro le superfici laterali è garantita. Poi troviamo un pulsante con scritto MAX, premendolo facciamo lavorare il robot alla massima potenza sia pulente che aspirante. ILIFE A4s adotta una batteria con un’autonomia dichiarata molto buona, siamo circa sui 120 minuti grazie alla tecnologia Fade Free che garantisce maggiore autonomia e quindi meno ricariche. È dotato di tutti i sensori che servono per non andare ad impattare contro ostacoli o cadere dai gradini e poi un sensore grazie al quale si impedisce il bloccaggio del robot, il quale grazie ad esso, se bloccato in una direzione proverà a sbloccarsi andando nella direzione opposta, completano la dotazione di sensori con quelli anti groviglio, indispensabili per i peli di animali domestici.

 

 

ILIFE A6

Questo modello è molto simile per quanto riguarda dotazioni tecnologiche e caratteristiche al precedente modello descritto, in più troviamo più potenza e pulizia garantiti dal sistema CyclonePower di seconda generazione garantendo anche il perfetto funzionamento del filtro impedendone l’intasamento. Le aperture per l’espulsione dell’aria sono state migliorate per garantire un rendimento maggiore rispetto al modello precedente.

La durata della batteria di ILIFE A6 è veramente eccellente, attestandosi sui 160 minuti circa con una sola carica.

 

Miglior Robot Aspirapolvere 2018 ultima modifica: 2017-12-21T15:50:06+01:00 da Davide

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.