Guide All'Acquisto

Migliori SSD e Hard Disk Interni

Quando ci dedichiamo alla progettazione di un pc (soprattutto da gaming) è necessario ponderare adeguatamente una scelta importante come quella dei dispositivi di archiviazione, scegliendo tra i migliori ssd e hard disk.

Tale scelta viene spesso messa in secondo piano di fronte ad altri componenti, quali ad esempio scheda video e processore, ma in realtà è molto importante per un utilizzo del pc, sia nel quotidiano che nel gaming.

Le tecnologie disponibili al momento si dividono in due prodotti diversi sia per la loro costruzione e sia per le loro caratteristiche e prestazioni: parlo degli Hard Disk Drive (HDD) e dei Solid State Drive (SSD). Leggendo questo articolo riuscirete a districarvi nell’ardua scelta tra diverse periferiche di archiviazione, confrontando i migliori ssd e hard disk interni in vendita al momento.

Chi non ha mai sentito parlare di Hard Disk? Si tratta del sistema di archiviazione per pc più antico, è presente sulla maggior parte dei computer ed immagazzina i dati tramite la magnetizzazione di una serie di dischi in rotazione (da cui deriva il suo nome) che viene effettuata da una testina presente su ciascun piatto.

Il sistema di lettura e scrittura si è enormemente velocizzato rispetto ai primi modelli ma purtroppo ha dei limiti di velocità, i quali sono stati superati dagli altri componenti (tipicamente RAM e ROM) e che quindi rendono l’Hard Disk causa di rallentamenti nell’uso del computer, soprattutto in apertura/chiusura di programmi e file.

Il Solid State Drive (SSD) è una memoria fondamentalmente diversa rispetto all’HDD; non possiede alcun disco o parti mobili al suo interno ed è costituita da memoria elettronica di tipo flash, questo conferisce all’SSD caratteristiche di maggiore compattezza, resistenza e minori consumi elettrici.

La resistenza è un dettaglio da non sottovalutare, come già accennato la fragilità dei due componenti è differente e va a discapito del nostro caro vecchio hard disk; infatti essendo composto da dischi in rotazione e parti in movimento risulta molto più sensibile agli urti rispetto all’SSD, che essendo composto da componenti fisse è molto più resistente (ovviamente entro certi limiti, si tratta pur sempre di delicate parti elettroniche). Un parametro come la resistenza tuttavia non è molto rilevante quando si parla di dispositivi interni al case del pc, dato che non è previsto che debbano subire urti di particolare importanza, discorso diverso per quanto riguarda gli hard disk e SSD esterni.

Confronto delle caratteristiche

Dopo aver descritto brevemente le basi del loro funzionamento, passiamo all’analisi delle caratteristiche messe a confronto.

HDD

Maggiore capienza, maggiore longevità, minor prezzo. (riferito €/Gb)

SSD

Maggiore velocità, resistenza agli urti, dimensioni contenute, minore rumorosità, minori consumi elettrici. (queste qualità vengono enfatizzate nelle SSD M.2)

Messa in questi termini sembra che l’hard disk ormai faccia parte del passato, questo è vero ma al momento non è proprio così, infatti non vi è ancora quel netto distacco tra i due tipi di archiviazione, soprattutto se quello che vogliamo andare ad assemblare è un pc esclusivamente dedicato al gaming e considerando anche la longevità dei due prodotti.

Quando parliamo di longevità intendiamo proprio la durata di vita dell’oggetto, che può variare a seconda del proprio utilizzo nel caso della SSD, mente l’hard disk ha una durata anche pluridecennale (salvo guasti meccanici). Questo fenomeno è dovuto al deterioramento delle celle dell’SSD durante la scrittura dei dati, le quali hanno un numero di scritture limitato, raggiunto il quale diventa impossibile modificare il contenuto della cella… ma non dovete preoccuparvi troppo ,si parla comunque di centinaia di Terabyte.(se siete interessati ad una spiegazione tecnica lasciate un commento)

Tuttavia una buona pratica è quella di salvare e installare su SSD soltanto i programmi e file a seconda delle vostre utilità, continuando a leggere capirete meglio e avrete un sincero punto di vista su questo aspetto.

La grossa differenza in termini di velocità (caratteristica più interessante) viene espressa durante l’avvio del computer e nell’apertura dei programmi, durante l’utilizzo di questi ultimi non vi è una rilevante differenza, soprattutto se si tratta di videogiochi le prestazioni sono influenzate maggiormente da scheda video e processore.

Tuttavia, vi sono alcuni frangenti in cui l’elevata velocità porta notevole impatto, si tratta dei caricamenti di mappe e scenari di gioco.

Non fermiamoci all’ambito prestazionale ma andiamo oltre per vedere ciò che conta davvero per il gaming su pc, si tratta della capacità di archiviazione.

Se siete dei videogiocatori accaniti sicuramente giocherete diversi titoli sul vostro computer e avrete svariati Gb di memoria occupati da giochi, siete sicuri che un SSD (ad esempio da 500 Gb) riesca a contenere tutto? Se la risposta è “No” allora ci troviamo di fronte a una decisione difficile, o forse no?

La soluzione migliore nel vostro caso è quella di acquistare entrambi:

Otterrete tutti i vantaggi dell’SSD in fase di avvio del computer e per alcuni programmi particolarmente pesanti in avvio che consiglio di installare lì, come ad esempio editing foto, video e CAD se ne fate uso.

Quale SSD acquistare

Per quanto riguarda l’SSD personalmente ho trovato che un modello da 250 o 500 Gb sia la scelta migliore nella maggioranza dei casi, come si dice: “la virtù sta nel mezzo”.

I migliori SSD proposti spaziano dalla classica tipologia 2,5 pollici, fino alla dimensione M.2 della Crucial MX500. Infine troverete la top di gamma Samsung 970 EVO, che oltre al vantaggio in termini di dimensioni del formato M.2 vanta del protocollo NVMe, una connettività sviluppata appositamente per spingere al massimo le possibilità della tecnologia SSD e superare i limiti di velocità imposti dall’interfaccia SATA. Fatta questa premessa, andiamo a vedere i modelli consigliati!

 

Samsung 860 EVO SSD SATA

– SSD con tecnologia V-NAND Samsung

– Fattore di forma 2,5 Pollici

– Interfaccia SATA 6 Gb/s retrocompatibile con SATA 3 Gb/s e 1.5/Gb/s

– Velocità di Lettura fino a 550 MB/sec e velocità di scrittura fino a 520 MB/sec

 

Crucial MX 500 SSD SATA / M.2

L’unità è disponibile sia di tipo 2.5 pollici che di tipo M.2: la differenza è notevole in termini di dimensioni, infatti il tipo M.2 viene assemblato all’interno del pc direttamente sulla scheda madre (se supportato) anziché in un alloggiamento dischi, e non necessita di alimentazione SATA (con cavi annessi).

– Tecnologia 3D NAND Micron

– Fattore di forma 2,5 pollici oppure M.2

– Interfaccia SATA 6 Gb/s

– Velocità di lettura fino a 560 MB/s e velocità di scrittura fino a 510 MB/s

 

Sabrent Rocket SSD M.2 NVMe PCIe

Sabrent Rocket rappresenta il miglior compromesso qualità/prezzo tra le SSD M.2 NVMe, l’acquisto di questo prodotto del marchio Americano Sabrent vi concede ottime prestazioni ad un prezzo inferiore rispetto a concorrenti come Samsung 970 EVO PLUS. Potreste essere scettici riguardo al marchio poco conosciuto, ma l’affidabilità è garantita anche dalle memorie Toshiba che utilizza.  Fidatevi, a questo prezzo non potete trovare di meglio!

– SSD con tecnologia Toshiba 3D TLC NAND

– Fattore di forma M.2

– Interfaccia PCIe Gen 3,0 x 4, NVMe 1,3

– Velocità di lettura fino a 3450 MB/s e velocità di scrittura fino a 3000 MB/s

 

Samsung 970 EVO PLUS SSD M.2 NVMe

Questa SSD è decisamente una spanna sopra alle precedenti, l’interfaccia NVMe la rende una delle SSD più veloci sul mercato. Sicuramente non sbaglierete acquistandola, dando anche solo un’occhiata alle specifiche tecniche dichiarate da Samsung ci possiamo rendere conto dell’enorme passo avanti, e una volta provata noterete ancora di più la differenza rispetto ad una SSD SATA.

– SSD con tecnologia V-NAND Samsung

– Fattore di forma M.2

– Interfaccia PCIe Gen 3,0 x 4, NVMe 1,3

– Velocità di lettura fino a 3500 MB/s e velocità di scrittura fino a 3300 MB/s

 

Quale Hard Disk acquistare

L’Hard Disk lo utilizzerete per installarvi tutti i videogiochi, che come abbiamo visto non subiscono un grande impatto dalla sua velocità ridotta di lettura e scrittura dati, e per tutti i file e documenti salvati sul computer.

I modelli di hard disk consigliati dispongono di capacità a partire da 500 Gb fino a 14 Tb, per cui disponete di una scelta varia a seconda dello spazio richiesto.

 

Western Digital Blue Hard Disk Interno

– Formato 3,5 Pollici

– Interfaccia SATA 6 Gb/s retrocompatibile con SATA 3 Gb/s

– Velocità 7200 rpm per la versione da 1 Tb, 5400 rpm per modelli da 2 Tb in su

– Dimensioni da 500 Gb a 6 Tb; Consiglio: 1 Tb

 

Seagate Barracuda Hard Disk Interno

– Formato 3,5 pollici

– Interfaccia SATA 6 Gb/s retrocompatibile con SATA 3 Gb/s

– Velocità 7200 rpm fino al modello 3 Tb (64 Mb cache), dal 3 Tb (256 Mb cache) in su: 5400 rpm

– Dimensioni fino a 14 Tb; Consiglio: minimo 1 Tb, 2 Tb

In questo modo, combinando i pro e i contro dei migliori ssd e hard disk avrete un pc performante e allo stesso tempo capace di contenere grandi quantità di dati in archiviazione; la spesa sarà maggiore rispetto al solo Hard Disk, ma io consiglio questa configurazione a tutti, perché la trovo il miglior compromesso sia in termini di velocità del sistema che di spesa.

I modelli indicati in questo articolo sono esclusivamente dispositivi di archiviazione interni, per quanto riguarda quelli portatili vi consiglio di leggere la guida dedicata alla scelta dei migliori hard disk esterni!

Migliori SSD e Hard Disk Interni ultima modifica: 2019-05-31T22:20:23+01:00 da Davide

2 pensieri su “Migliori SSD e Hard Disk Interni

  1. Ciao io sarei interessato anche a sapere qualcosa sugli sshd, di cui non parla mia nessuno . E anche alla differenza tra i vari hdd (5400-7200rpm) . Avendo un budget limitato che configurazione di memoria mettereste avendo 2 slot disponibili e quale scegliereste avendone 1 solo .
    So inoltre che gli ssd m2 scaldano di piu dei sata, in un portatile da gaming che gia sviluppa alte temperature secondo voi quale conviene mettere?
    Ciao e grazie, articolo molto interessante

    1. Ciao Bob, innanzitutto grazie per il commento!
      Sugli sshd, visto che hai mostrato interesse, penso che verrà pubblicato un articolo dedicato.
      La differenza tra hard disk 5400rpm e 7200rpm è rappresentata dal numero di giri, un hard disk con rpm più alti avrà maggiore velocità di lettura/scrittura ma allo stesso tempo avrà consumi energetici maggiori.
      La scelta tra le diverse configurazioni oltre al budget va anche fatta con un occhio di riguardo all’utilizzo che vorrai fare del computer, tuttavia in un caso generico con budget limitato consiglierei sicuramente di acquistare una ssd (250 o 500 GB) per sistema operativo e programmi più utilizzati, mentre un hard disk come archiviazione e unità trasferimento file (foto, video, ecc). Le ssd di piccole dimensioni hanno anche un numero più basso di “riscritture” dei dati, per cui è meglio evitare di accorciarle la vita e usare un hdd per quel tipo di funzione.
      Avendo un solo slot consiglierei una ssd (almeno 500GB), a meno che appunto non sia un computer in cui vengano spesso trasferite grandissime quantità di file multimediali.
      In un computer portatile (a patto che la scheda madre lo permetta) installerei comunque un ssd M.2 NVMe, se possibile con dissipatore sul controller.
      Il controller è la parte che raggiunge le più alte temperature perché lavora sia in lettura che in scrittura, mentre le memorie solamente in scrittura, per cui subiscono più di rado grossi picchi di temperatura. Monitorare le temperature è sempre una buona cosa affidandosi alle specifiche del produttore riguardo i valori di esercizio (Es. Samsung SSD 0-70 °C). In ogni caso confido che in futuro i progettisti inizieranno a gestire meglio anche il raffreddamento delle memorie nei pc portatili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.