Fai Da Te

Prima Ricarica di una Batteria Nuova

Come è risaputo, in molti casi chi fa da sé può risparmiare molti soldi e ottenere risultati soddisfacenti, uno di questi casi è l’acquisto di una batteria nuova ancora “da preparare”, ovvero che deve ancora avere una prima ricarica, rispetto ad acquistarla già pronta all’uso da un meccanico o concessionario.

Abbiamo scritto un articolo con importanti consigli sulla scelta della batteria per il vostro mezzo, in cui si parla anche di dettagli su smontaggio e montaggio di una batteria per moto o per auto.

Questa guida invece vi insegnerà i passaggi base per la prima ricarica di una batteria per moto o auto, un’operazione delicata e da svolgere con attenzione per evitare danni permanenti alla batteria, i quali potrebbero accorciare la sua vita utile o addirittura renderla inutilizzabile.

L’acquisto di una batteria nuova in scatola presso rivenditori online o negozi di ricambi è sicuramente molto economico rispetto alla batteria pronta dal meccanico, però ci pone davanti ad una serie di componenti: una batteria vuota, il suo tappo ermetico e una fiala di soluzione elettrolitica (acido).

Questi tre componenti attraverso la procedura illustrata nelle prossime righe, devono essere predisposti alla reazione chimica che permette alle celle della batteria di produrre energia elettrica.

Cosa contiene la scatola di una batteria nuova

contenuto batteria moto nuova

  • Corpo batteria
  • Fiala con acido
  • Tappo
  • Viti e dadi per i morsetti

Strumenti richiesti

  • Guanti
  • Caricabatteria/mantenitore

Andiamo per ordine dicendo che il requisito fondamentale per la preparazione di una batteria nuova è possedere un caricabatteria o mantenitore, abbiamo scritto un articolo su questo utilissimo strumento che potete trovare a questo link.

Il costo di questo componente vale ogni centesimo, perché acquistare una batteria già pronta da un meccanico molte volte costa più della somma del prezzo della batteria e di quello del mantenitore, che ovviamente potrete riutilizzare per sempre (quelli consigliati nell’articolo è molto difficile che si rompano).

Una volta verificato di avere tutto il necessario si può cominciare con la procedura, che deve essere eseguita possibilmente all’aperto e indossando i guanti! L’acido è altamente corrosivo.

Procedura

1) Inserire l’acido nella batteria

L’operazione di inserimento dell’acido (detto anche soluzione elettrolitica) all’interno della batteria è la più delicata per via della pericolosità dell’acido. La prima cosa da fare è rimuovere la linguetta che si trova sopra la batteria, sotto la linguetta si trova la fessura attraverso cui si può inserire l’acido.

apertura linguetta batteria nuova

L’acido deve essere fatto fluire nella batteria semplicemente premendo la fiala capovolta sulle “cannucce” che sono presenti nei fori della batteria. La pressione bucando la pellicola che sigilla la fiala permetterà all’acido di scorrere all’interno della batteria.

inserimento acido nella batteria

Potete lasciare la fiala capovolta per una ventina di minuti senza toccarla, si svuoterà da sola.

 

2) Rimuovere la fiala e lasciar riposare

Una volta che si è svuotata completamente è possibile rimuovere la fiala facendo attenzione a non versare gocce di acido sul pavimento o ancora peggio sulla pelle. Dopo aver fatto questo, è necessario far riposare la batteria per dare il tempo alle reazioni chimiche interne alle celle della batteria di svolgersi completamente.

Il solo inserimento dell’acido porta la batteria a una carica percentuale di circa il 75%, tuttavia è importantissimo caricarla al 100% con un caricabatterie per assicurarsi che abbia una lunga durata.

Quanto tempo deve riposare la batteria? Lo trovi nella seguente tabella.

Batteria [Ah] Tempo di riposo
Meno di 18 Ah 30 – 60 minuti
Più di 18 Ah 1 – 2 ore
Alte performance (H) 1 – 2 ore

 

3) Sigillo e prima ricarica

Dopo aver dato tempo alle reazioni chimiche di completarsi, è necessario procedere con la prima ricarica della nostra batteria. Se utilizzate uno dei migliori caricabatterie mantenitori consigliati da noi, possiede sicuramente la funzione di automatica che riconosce una batteria nuova e procede con il ciclo di carica più adatto, vi basterà solamente collegare i morsetti (rosso con positivo e nero con negativo) avvitandoli ai dadi forniti nella scatola e come ultima cosa infilare la spina del caricabatterie nella presa.

Dopo alcune ore di ricarica la batteria sarà pronta ad essere montata sul vostro veicolo!

Mi raccomando, effettuate correttamente il montaggio come descritto sul nostro articolo dedicato alla scelta e ricambio di una batteria.

Prima Ricarica di una Batteria Nuova ultima modifica: 2020-10-04T16:25:27+02:00 da Davide

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.