Guide All'Acquisto

Come Scegliere la Catena della Moto

Parliamo di un argomento che ogni motociclista prima o poi deve affrontare, ovvero “come scegliere una nuova catena per la moto”.

Nel caso tu non abbia mai comprato questo prodotto prima d’ora avrai sicuramente mille domande sull’argomento, spero che questo articolo risolverà tutti i dubbi, in caso contrario scrivi un commento e ti risponderemo al più presto! Vi racconto un aneddoto, prima di cominciare a scrivere ho passato molto tempo su internet a cercare guide che spiegassero per filo e per segno tutto sulle catene, ma purtroppo non ho trovato nulla.

Per cui l’obiettivo di questo articolo è diventare una guida completa per tutti coloro che si stanno trovando davanti a questa scelta con un sacco di dubbi.

Come prima cosa andiamo a vedere le caratteristiche della catena attualmente montata sulla moto. Ovviamente per leggere le scritte riportate su catena, corona e pignone, dovremo prima dare una bella pulita a tutti i componenti. Se ti interessa abbiamo un articolo dedicato alla pulizia della catena, dacci un’occhiata. 😉

Una volta pulita quello che potremo leggere sono delle scritte, sia sulla catena che sulla corona.

Sulla corona leggeremo inciso un numero, il quale indica il numero di denti della corona;

Misure della Catena

Facendo ruotare la ruota posteriore, e con essa la catena, prima o poi incontreremo delle sigle incise su determinate maglie della catena: leggeremo un numero a tre cifre (ad esempio 520), questo valore indica sia il passo della catena che la sua larghezza interna (quasi tutte le case produttrici usano gli stessi numeri di riferimento per indicare il medesimo passo, tranne alcune ditte come Regina che utilizzano dei numeri particolari).

codici catena moto
Un esempio di ciò che si può leggere sulla maglia

Passo

Tale numero può essere diviso in due elementi; il primo rappresenta il passo della catena (P) e si calcola moltiplicando 1/8 di pollice per la prima cifra del numero a tre cifre, nel nostro esempio sarebbe (1/8)x5 quindi abbiamo una catena con un passo di 5/8 di pollice, il che in centimetri significa (basta moltiplicare per 2,54) 1,5875″ ➔ 1,59 cm.

Per completezza inserisco tabella per riferimenti internazionali e Regina per i vari Passi catena.

Numerazione REGINA Numerazione Internazionale Passo Catena
54 – 90 – 124 – 125 – 126 415 – 420 – 428 1/2″ = 12,70 mm
135 – 137 – 136 – 136.2 520 – 525 – 530 – 532 5/8″ = 15,875 mm
138 – 138.2 630 – 632 3/4″ = 19,05 mm
passo catena moto
Misure di passo (P) e larghezza (W)

Larghezza

La seconda e terza cifra danno indicazioni su un altro valore importante, ovvero la larghezza interna (W), più questo numero è grande e più sarà grande la distanza interna tra le due maglie. Si calcola sempre moltiplicando 1/8 pollici per la seconda e terza cifra, aggiungendo una virgola (2,0 – 2,5 – 3,0 -ecc). Esempio:

Distanza interna rulli in una catena 520: 1/8 per 2,0 = 1/4 pollici = 0,635 cm

Se prendessimo una catena 530 avremmo stesso passo ma diversa larghezza ovvero 1/8 per 3,0 = 3/8 pollice = 0,9525 cm

Variando la distanza interna tra le maglie cambierà lo spazio disponibile per i denti degli ingranaggi, quindi è obbligatorio sempre avere un accoppiamento catena corona e pignone con le stesse caratteristiche.

Rammento che non si può montare una catena 520 su corona e pignone con passo 530 o viceversa. I passi di catena, corona e pignone devono essere i medesimi, quindi se voleste cambiare il passo alla vostra moto dovete comprare i kit trasmissione e cambiare tutti e tre i componenti.

Altre sigle e specifiche

Adesso passiamo alle sigle che vengono dopo il numero a tre cifre. Queste sigle variano in base alla marca della catena, quindi posso farvi solo degli esempi. Data una certa marca, in base alla sigla e al modello si identificano le caratteristiche della catena come lo spessore delle maglie, che possono andare dai 2,00 mm per una catena da 520, fino a 2,60 mm per una catena da 530 (anche qua però può variare, potete trovare maglie spesse 2,20 mm su catena 530).

Una volta letta la sigla e il modello, dovreste andare a leggere sulla pagina del produttore e vedere a cosa corrisponde come specifiche… di solito la sigla indica lo spessore della maglia della catena (più è spessa e più sarà resistente a discapito però di un maggior peso), il metodo di giunzione della catena (O-Ring, X-Ring, Z-Ring) e i vari carichi max di rottura e resistenza.

Fatta chiarezza sulle caratteristiche meccaniche della catena ora passiamo a quelle costruttive, cioè al tipo di metodo scelto per la lubrificazione della catena. Le varie maglie sono collegate tramite un perno, per motivi di attrito e durata della catena, tra la maglia e l’interno si mette una specie di guarnizione/rondella in materiale elastico. Questo fa sì che non vi sia contatto diretto tra le parti metalliche della catena durante la rotazione e che la lubrificazione sia sempre adeguata.

Durante gli anni c’è stata una continua evoluzione partendo da quelle a sezione quadrata fino ad arrivare a sezione circolare a X o Z, da qui il nome dei vari metodi O-Ring X-Ring Z-Ring. La differenza tra le varie “forme” è semplicemente data da una minor superficie a contatto (quindi minor attrito) e la capacità di lubrificare al meglio quella parte di catena.

Poiché nella guarnizione a sezione quadrata non vi era modo di far entrare il lubrificante al di sotto di essa e la superficie era completamente a contatto con conseguente attrito. Usando sezioni circolari O-Ring o a Z – Z-Ring, ecc. diminuiscono le superfici a contatto e in questo modo si creano più spazi dove il lubrificante può scorrere e compiere il suo miracolo. 😀

La lunghezza… conta!

Per scegliere la catena da comprare è necessaria un’altra caratteristica non trascurabile, la lunghezza della vostra catena, ovvero, il numero delle maglie da cui è composta la catena. Aumentando il numero le maglie aumenta la lunghezza della catena. Prima di comprare quella nuova informatevi su quante maglie possiede quella montata sulla vostra moto. Se non riuscite a trovare questa info sul libretto di manutenzione o su internet, potete armarvi di pazienza e contare le maglie una per una. Mi raccomando di segnare la prima da cui iniziate il conteggio, oppure partite dalla falsa maglia (quella da cui si aggancia la catena durante il montaggio).

Una volta finito il conto avrete il numero delle maglie esterne, per ottenere il numero delle maglie dovrete moltiplicarlo per due, così facendo otterrete il numero totale delle maglie che compongono la catena.

Marche consigliate

In conclusione come marche più conosciute e affidabili, visto che parliamo di un componente della moto molto importante sia per le prestazioni che per la sicurezza, consiglio di puntare su DiD, RK o REGINA.

Potete trovare un ampio catalogo di catene anche su Amazon.it, per leggerlo cliccate sul bottone qui sotto.

Se doveste cambiare la catena vi ricordo di controllare anche l’usura di corona e pignone, la maggior parte delle volte è consigliabile cambiarli assieme alla catena, essendo probabilmente consumati. Ogni kit di trasmissione segue le norme che avete letto in questa pagina, per cui controllando la vostra moto potete conoscere facilmente il kit più adatto, un appunto sul prezzo: esso varia in base alle caratteristiche che vi ho descritto sopra, oltre che ovviamente anche per la marca.

Come Scegliere la Catena della Moto ultima modifica: 2018-03-27T19:19:14+02:00 da Davide

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.