Guide All'Acquisto

Miglior Pulitore per la Catena della Moto

La pulizia della catena della moto è un passaggio importante nella sua fase di manutenzione, infatti una catena ben pulita permette una perfetta lubrificazione di ogni componente e soprattutto aumenta la sua durata evitandone la corrosione precoce.

Prima di iniziare a “metterci le mani” giustamente vogliamo trovare il miglior prodotto per la pulizia della catena, un detergente che la pulisca dalla polvere e dal grasso residuo dalla precedente ingrassatura, ma soprattutto che non danneggi gli o-ring.

Il primo prodotto che consiglio è un oggetto destinato proprio alla pulizia e all’ingrassatura della catena:

 

Kettenmax

Ho comprato Kettenmax anni fa su un sito tedesco perché all’epoca non era disponibile presso nessun altro venditore, il prodotto è made in Germany ed è basato su un’ottima idea per facilitare l’operazione di pulizia e lubrificazione della catena.

kettenmax montato sulla moto
Kettenmax al lavoro

Si tratta di una scatolina in materiale plastico che aprendola si applica sulla catena, essa viene agganciata al forcellone tramite elastici ed all’interno vengono montate, a seconda delle misure della vostra catena, delle spazzole (sembrano quasi testine di spazzolini giganti) che facendo girare la ruota strisciano sulla catena eliminando tutto lo sporco.

Ovviamente mentre si fa girare la ruota si deve spruzzare al suo interno, tramite un tubetto, un liquido che viene fornito nella confezione per pulire e detergere nel modo migliore la catena. L’azione combinata di spazzole e liquido dovrebbe pulire ottimamente la catena della moto.

Nella progettazione hanno pensato anche allo sporco che fuoriesce dal lavaggio, infatti viene fornito un apposito sacchetto di plastica spessa che collegato al di sotto della scatolina raccoglie tutti i residui liquidi.

L’ho usato molte volte e devo dire che funziona, tuttavia il detergente fornito non dura molto, quindi dopo un certo numero di pulizie è necessario comprare un flacone nuovo.

Lo stesso sistema tramite tubetto “iniettore” si usa anche per ingrassare la catena utilizzando un lubrificante spray sempre fornito nel pacchetto.

I prodotti per pulire e lubrificare dati da loro sono molto validi, e per questo vi dico che se non siete interessati all’utensile per pulire farei un pensierino nell’acquistare i due flaconi separati, e poi usare straccio e pennello per il resto.

Ci sono anche altri marchi che propongono un sistema simile… io parlo solo di questo marchio perché a mio avviso è il più affidabile!

Unica pecca: può risultare scomodo pulire Kettenmax dopo l’utilizzo.

 

Questo mostrato pocanzi è il modo più elaborato a mio avviso di pulire una catena. Teoricamente serve per non sporcare dappertutto ed eseguire il lavoro in modo più veloce. Per le persone più pratiche c’è il metodo alla vecchia maniera, ovvero con straccio e pennello ma usando detergenti più moderni del petrolio bianco, come ad esempio i seguenti.

 

Motul Sgrassante Catena – Chain Clean

 

WD-40  Pulitore Catena Moto

I due prodotti sono pressoché equivalenti, posso dirlo avendoli provati entrambi; per cui il mio consiglio è di fare la vostra scelta solamente in base all’offerta migliore in termini di prezzo.

Assicuriamo la perfetta compatibilità con catene O, X e Z ring.

Questi due sgrassatori sono veramente efficaci, eliminano qualsiasi residuo e soprattutto non rovinano le giunzioni delle catene, che sinceramente è sempre la cosa a cui sto più attento, visto che il cambio della trasmissione è un’operazione tutto sommato costosa.

L’uso di questo tipo di spray è molto semplice, basta spruzzarlo sulla catena (possibilmente sostenendo la moto su un cavalletto posteriore e facendo girare la ruota) e lasciare agire qualche minuto per sciogliere le macchie più ostinate, dopodiché iniziamo a strofinare la catena con uno straccio asportando tutto lo sporco e asciugando la catena dal prodotto per una successiva ingrassatura.

Per strofinare e rimuovere ogni residuo nel modo migliore consiglio l’acquisto di una spazzola per catena, la quale utilizza lo stesso principio del prodotto descritto precedentemente e ci consente di raggiungere ogni angolo della catena, cosa che non riesce bene utilizzando soltanto uno straccio.

Mi raccomando di asciugare bene la catena subito dopo aver utilizzato la spazzola, poiché la spazzola serve soltanto per scrostare le parti più nascoste, ma la catena deve sempre essere asciugata dopo la pulizia.

 

Una volta completata la pulizia:

Pulita la catena e successivamente ad averla asciugata con cura, possiamo procedere finendo il nostro lavoro con la sua ingrassatura! Se non avete un “grasso di fiducia” vi consiglio di leggere l’articolo dedicato alla scelta del grasso spray per catena. 🙂

 

Sconsigliamo il petrolio bianco

Per chi non volesse usare un pulitore per catena specifico, si può optare per il buon vecchio petrolio bianco (e l’ecosostenibilità va a farsi…. benedire).

Bisogna ammettere che le sue qualità detergenti sono ottime, tuttavia andrebbe evitato ad ogni costo per via della sua tossicità, inoltre risulta sempre più difficile da reperire nei negozi e non viene venduto in flaconi spray, per cui in ogni suo utilizzo ne viene sprecata una quantità maggiore rispetto al necessario.

Si tratta di una miscela di idrocarburi per cui è altamente infiammabile, inoltre come già anticipato è altamente inquinante e perciò non va assolutamente disperso nell’ambiente, deve essere smaltito nel modo corretto portandolo nei centri abilitati.

 

Miglior Pulitore per la Catena della Moto ultima modifica: 2017-11-14T01:37:02+01:00 da Davide

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.